Area Schengen: muoversi in Europa in tempo di vacanza

Lo spazio europeo di circolazione senza frontiere e senza passaporti

È estate e tempo di vacanze e viaggi. Per chi si sta preparando ad un viaggio in Europa alcune informazioni utili per muoversi in tutta tranquillità.

L' accordo Schengen del 1995 è uno dei pilastri dell'integrazione europea perché con l'eliminazione progressiva dei controlli alle frontiere e con la libertà di circolazione che consente di vivere, studiare, lavorare o andare in pensione in ogni paese della zona Schengen, si concretizza quello "spazio" di pace, libertà e prosperità sognato dai Padri Fondatori dell'Europa. 

Tutti i cittadini europei possono liberamente circolare come turisti e fermarsi in un altro paese europeo fino a tre mesi con un documento di identità valido. 
Si può anche risiedere e lavorare in un altro paese UE con tutti i diritti dei cittadini del paese.
La libertà di circolazione è riconosciuta anche agli studenti che possono scegliere in quale paese europeo studiare e agli imprenditori che hanno la libertà di scegliere dove stabilire la propria impresa. 

Ad oggi fanno parte dell'area Schengen  26 paesi europei:
22 paesi UE4 extraUE (Islanda, Norvegia, Svizzera e Liechtenstein)

Anche Bulgaria, Croazia, Cipro e Romania, ai sensi dei rispettivi atti di adesione, fanno parte dello spazio Schengen, ma i controlli alle frontiere interne non sono ancora stati eliminati.

L’Irlanda è il solo Stato membro che non rientra nell’area Schengen e mantiene la propria area di circolazione con il Regno Unito.

Maggiori informazioni su come viaggiare in Europa, sui documenti e i diritti dei passeggeri si trovano sul sito Your Europe al link sotto.

Altre informazioni si possono reperire sul sito del Parlamento europeo che tiene aggiornate tutte le varie informazioni sullo spazio Schengen al link sotto indicato.
 

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato
Scroll to top of the page