Conferenza sul Futuro dell'Europa: le raccomandazioni del Panel europeo dei cittadini a Firenze

Pubbliche le raccomandazioni votate dal secondo Panel europeo dei cittadini riunito all'Istituto Universitario Europeo

Dal 10 al 12 dicembre le 200 persone provenienti dai 27 paesi europei che compongono il Secondo Panel europeo dei cittadini della Conferenza sul Futuro dell'Europa si sono riunite a Firenze, nella meravigliosa cornice del campus dell'Istituto Universitario Europeo.

Il Secondo Panel è quello che, nel corso dei suoi incontri, tratta di democrazia europea, valori e diritti, Stato di diritto e sicurezza. La tre giorni a Firenze ha visto i partecipanti attivi in dibattiti, confronti e discussioni, divisi in gruppo e plenarie, che alla fine hanno portato all'approvazione di una serie di raccomandazioni (alcune sono state sottoposte all'attenzione del Panel ma non sono state votate) che alcuni rappresentanti sottoporranno poi all'attenzione dei rappresentanti di Parlamento europeo, Commissione e Consiglio in occasione della plenaria della Conferenza.

Le 39 raccomandazioni approvate sono articolate in cinque temi, "La salvaguardia dei diritti e la non discriminazione", "Tutela della democrazia e dello Stato di diritto", "La riforma dell'UE", "Costruzione di un'identità europea" e " Rafforzamento della partecipazione dei cittadini", a loro volta divisi in sottotemi.

Le raccomandazioni affrontano tematiche molto varie ed entrano anche nel dettaglio di questioni specifiche ma tutte, nel loro insieme, sono pensate nel tentativo di diminuire il divario percepito tra le cittadine e i cittadini da una parte e l'Unione europea dall'altra. Che si parli di creare un'Europa che garantisca diritti e lavoro in modo "uniforme", di diritto all'informazione indipendente o di tutela della privacy, ma anche di elezioni e partecipazione attiva della cittadinanza: in tutti questi casi la richiesta che emerge è quella di una maggiore vicinanza delle istituzioni europee ai cittadini nella loro quotidianità.

Per leggere le raccomandazioni, scaricare il file in allegato.

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato
Scroll to top of the page