EU Talks: Dialoghi sul Futuro dell'Europa - Edizione 2022

Torna EU Talks, il progetto per parlare insieme di futuro dell'Europa. Per la seconda edizione, la scadenza delle iscrizioni è l'11 marzo 2022.

Dopo il successo dello scorso anno torna EU Talks – Dialoghi sul Futuro dell’Europa, il progetto che vede studenti e ricercatori dell’Università degli Studi di Firenze e dell’Istituto Universitario Europeo confrontarsi in tavole rotonde tematiche, nell’ambito delle quali si discuteranno questioni centrali per lo sviluppo dell’Unione europea.

Perché EU Talks?

L’idea di mettere a confronto studenti interessati alle tematiche connesse all’Unione europea prende spunto dalla Conferenza sul Futuro dell’Europa. La Conferenza, che arriverà a conclusione a primavera, ha visto istituzioni UE, governi ma soprattutto cittadini discutere insieme su sfide, prospettive ed obiettivi per l’Unione che verrà. EU Talks si pone esattamente nel solco tracciato dalla Conferenza, promuovendo il dibattito sui temi individuati da questa e promuovendone l’esercizio democratico che ne è alla base.

Come funziona EU Talks?

Si partecipa a EU Talks venendo assegnati, secondo le preferenze espresse, ad una delle 4 tavole rotonde. Ogni gruppo tratterà un differente aspetto della governance europea e sarà coordinato da due ricercatori (uno dell’Istituto Universitario Europeo e uno dell’Università degli Studi di Firenze). I gruppi si riuniranno tra la terza settimana di marzo e la fine di aprile, gestendo il calendario degli incontri sulla base delle esigenze di chi partecipa. Alla fine degli incontri saranno stilati quattro brevi position papers riassuntivi. Questi documenti saranno presentati da un rappresentante di ciascun gruppo durante la conferenza finale che si terrà nella settimana del Festival d’Europa (a Firenze dal 5 al 12 maggio 2022).

Quali obiettivi per EU Talks?

L’obiettivo delle quattro tavole rotonde è riflettere su punti di forza e buone pratiche già esistenti in ciascun settore. I temi di confronto sono stati scelti tenendo di conto gli input emersi dalla prima edizione di EU Talks, la stretta attualità e i possibili interessi dei giovani cittadini europei. Sono: • cambiamento climatico e transizione verde • transizione digitale • economia, giustizia sociale e occupazione • politiche di immigrazione e asilo.

A chi si rivolge EU Talks?

Il progetto è stato pensato prevalentemente per gli studenti delle Scuole di Giurisprudenza, Scienze Politiche ed Economia dell’Università degli Studi di Firenze. È comunque aperto a tutti gli altri studenti interessati a confrontarsi su questi temi.

Come partecipare a EU Talks?

Le candidature saranno gestite dal Centro di Eccellenza Jean Monnet dell’Università degli Studi di Firenze e dovranno essere ricevute entro l’11 marzo 2022 completando il Google Form presente tra i link allegati di seguito e indicando come indirizzo di contatto la mail istituzionale (@stud.unifi.it). Perché la candidatura sia considerata, ciascun candidato dovrà spiegare brevemente le sue motivazioni per partecipare al progetto (un paragrafo di 5-10 righe). Le lingue di lavoro saranno l'italiano e l'inglese. Ciascun partecipante potrà scegliere di esprimersi nella lingua che preferisce.

EU Talks è un progetto organizzato da EUROPE DIRECT Firenze, Centro di Documentazione Europea dell’Università degli Studi di Firenze, Centro di Documentazione Europea dell’Istituto Universitario Europeo, Centro di Eccellenza Jean Monnet dell’Università degli Studi di Firenze, da Ponte Europa con il sostegno della Rappresentanza della Commissione europea in Italia.

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato
Scroll to top of the page