La Regione Toscana ricorda David Sassoli con il nuovo Media Center

Il nuovo Media Center del Consiglio Regionale della Toscana è dedicato all'ex Presidente del Parlamento europeo. A lui saranno dedicati anche tre premi di laurea.

Lo scorso venerdì 22 luglio è stato inaurato, al primo piano del Palazzo del Pegaso a Firenze, il nuovo Media Center del Consiglio Regionale della Regione Toscana. Uno spazio a disposizione della stampa e dei gruppi consiliari, per rafforzare il filo diretto che collega l'assemblea regionale con la cittadinanza.

E il nuovo spazio, creato con un'attenzione particolare ai servizi digitali, è stato dedicato a David Sassoli, il Presidente del Parlamento europeo, fiorentino di nascita, scomparso prematuramente lo scorso gennaio. Figura migliore non poteva essere trovata, non solo perché Sassoli è stato un politico molto apprezzato dalle colleghe, dai colleghi ma anche dalla cittadinanza che ha potuto apprezzarne le sue innumerevoli doti e la sua dedizione, quotidiana, per l'affermazione dei valori che sono alla base della nostra Unione europea.

David Sassoli è stato anche un giornalista, un professionista di enorme spessore, che proprio grazie al suo lavoro, al suo modo di viverlo, è riuscito ad entrare in contatto con le italiane e gli italiani.

Come ha infatti dichiarato Antonio Mazzeo, presidente del Consiglio Regionale della Regione Toscana, l'intitolazione del Media Center a Sassoli "è un primo, piccolo modo per tenere viva la memoria di tutto ciò che ha rappresentato Sassoli nella sua vita: un grande giornalista, un grande europeista, un grande toscano, un grande uomo delle istituzioni. L’Europa – ha detto – è la nostra comunità di destino. Il nostro sogno. Il nostro presente e futuro. In questa sala potete leggere delle frasi di Sassoli, di Pietro Leopoldo, della dichiarazione dei diritti umani, e delle parole come libertà, uguaglianza, lavoro. Queste rappresentano in pieno i valori della Toscana e di quello che vorremmo fosse la nostra comunità. Più forte, più ecologica, più digitale, in grado di essere sempre più luogo di opportunità e diritti”.

È proprio a conferma della volontà di continuare a tenere viva la memoria di ciò che ha rappresentato, nel corso della conferenza stampa è stato annunciato che il 1 agosto saranno lanciati tre premi di laurea sul tema "L’Europa, le Regioni e i Cittadini" intitolati proprio all'ex Presidente del Parlamento europeo, rivolto a chi ha seguito la laurea magistrale o a ciclo unico. Al vincitore del primo premio saranno assegnati 5mila euro, al secondo 3mila e al terzo 2mila.

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato
Scroll to top of the page