Next Generation Women: L'Eredità delle Donne torna a Firenze

Next Generation Women: le nuova generazione di donne al centro della nuova edizione de L'Eredità delle Donne

L'attenzione alle future generazioni e all'Europa dei prossimi decenni è, come si evince dal titolo, al centro di questa quarta edizione de L'Eredità delle Donne. Next Generation Women si terrà alla Manifattura Tabacchi (e online) dal 22 al 24 ottobre, vedendo a confronto la nuova generazione di donne europee con le icone storiche del femminismo. La rassegna è un progetto di Elastica insieme a Fondazione CR Firenze, con la direzione artistica di Serena Dandini, la partnership di Gucci e si avvale della co-promozione del Comune di Firenze, il contributo di Poste Italiane e la collaborazione di Manifattura Tabacchi.

Tutela dell'ambiente e lotta al cambiamento climatico e discipline STEM ma anche tematiche sociali come quelle legate al lavoro e alla difesa dei diritti di tutte e tutti: questi sono solo alcuni dei temi che verranno affrontati nel corso della tre giorni grazie ad un ricchissimo programma di talk, tavole rotonde e dibattiti che vedranno protagoniste esperte di scienza, economia, politica, cultura e religione.

Da Virginia Stagni a Jennifer Guerra, Arianna Muri e Bellamy: sono solo alcuni delle donne che avremo modo di ascoltare ed apprezzare grazie ad un programma che riesce a mandare un messaggio ben preciso. Il raggiungimento della parità tra uomini e donne (che a luglio la Presidente della Commissione Ursula von der Leyen ha posto come obiettivo per il 2030) è imprescindibile e funzionale alla promozione e alla realizzazione di quella società, di quell'Europa del futuro, descritta anche dal Next Generation EU.

Non a caso, tema trasversale e di fondamentale importanza è quello dei media: nel 2021 si arricchisce infatti la collaborazione, iniziata lo scorso anno, con il Geena Davis Institute on Gender in Media, istituto fondato nel 2004 dall’attrice premio Oscar Geena Davis per monitorare e bilanciare presenza e i ruoli femminili nel cinema e nella tv, al fine di ridurre gli stereotipi e promuovere l’inclusione (stesso obiettivo della campagna No Women No Panel, promossa anche dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea). Madeline Di Nonno, presidente dell’istituto, sarà tra le ospiti dell’evento di apertura.

Per maggiori informazioni, consulta il sito ufficiale

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato
Scroll to top of the page