3 Billion Trees Pledge: obiettivo 3 miliardi piantati entro il 2030

Nell'ambito del Green Deal Europeo la Commissione europea si è posta l'obiettivo di piantare 3 miliardi di nuovi alberi entro il 2030

Nell'ambito del Green Deal Europeo, la Strategia europea per la biodiversità si impegna a piantare 3 miliardi di nuovi alberi entro il 2030 nel pieno rispetto dei principi ecologici che ne sono alla base.

Il contatore MapMyTree è stato lanciato il 9 dicembre 2021 ed ha la funzione di contare i nuovi alberi piantati nel rispetto dei criteri indicati dalla campagna. La mappa permette di vedere dove sono stati piantati in Europa e, grazie alle diverse sfumature di verde, è possibile cogliere il rapporto tra numero di alberi piantati ed estensione territoriale.

Ma perché l'idea di 3 miliardi di alberi entro il 2030? La Commissione europea ha deciso di incrementare la quantità e la qualità delle foreste dell'Unione. Gli alberi sono infatti un elemento chiave della strategia per la lotta al cambiamento climatico e alla perdita di biodiversità. Piantare nuovi alberi non è, ovviamente, un'alternativa alla conservazione di quelli esistenti quanto piuttosto una strategia complementare da affiancare ad un più ampio piano di monitoraggio e tutela. Infatti, piantare 3 miliardi di alberi nell'Unione europea.

La strategia, entro il 2030, permetterà di

  • incrementare l'area coperta da foreste ed alberi nell'UE
  • incrementare la resilienza delle foreste ed il loro ruolo nel contrastare la perdita di biodiversità
  • mitigare ed aiutarci ad abituarci al cambiamento climatico

Come fare per raggiungere questo obiettivo? Molte attività di inserimento e di rigenerazione naturale sono in corso in Europa e la strategia 3 Billioni Trees Pledge avvierà sforzi aggiuntivi, dando maggiore visibilità a ciò che sta già avvenendo. Un aspetto importante della strategia è che gli alberi devono essere piantati nel pieno rispetto dei principi ecologici, seguendo quindi le giuste indicazioni di luogo e proposito. Saranno inoltre sottoposti ad azioni di manutenzione e monitoraggio a lungo termine.

Il giusto mix di piante dovrà essere piantato non solo nelle foreste ma anche nelle aree urbane mentre nessun albero dovrebbe essere aggiunto in aree ad alto valore naturalistico come paludi, acquitrini o praterie. Nelle aree urbane anche l'aggiunta di un numero ridotto di alberi può portare importanti benefici mentre nelle aree urbane, perché la pratica un certo effetto, deve essere coordinata con elementi di agroforestazione o progettazione.

Come funziona? Il contatore MapMyTree permette a tutti, individui ed organizzazioni, di registrare gli alberi che hanno piantato. Tutti infatti possono contribuire al raggiungimento di questo obiettivo ambizioso: dobbiamo contribuire a motivare le cittadine e i cittadini europei e a fare in modo che l'iniziativa cresca.
La Commissione europea porterà avanti l'attività di monitoraggio della piattaforma e di supporto tecnico per chi parteciperà all'iniziativa.

Individui, proprietari terrieri, associazioni, società ed enti pubblici come città e regioni sono chiamati a partecipare affinché l'iniziativa riesca.

Per maggiori informazioni, scarica il materiale grafico in allegato e visita il sito ufficiale della Commissione europea

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato
Scroll to top of the page