Giovani imprenditori agricoli in Toscana

Slittano i termini per la rendicontazione del piano di sviluppo aziendale al 31 marzo 2024

Per i giovani agricoltori toscani che hanno ricevuto contributi nell’ambito del “Pacchetto giovani – annualità 2019” slittano i termini per la rendicontazione del piano, termini di norma di 36 mesi a partire dalla data del contratto di assegnazione dei contributi.

Lo slittamento di un anno e mezzo dal 31 marzo 2023 al 31 dicembre 2024 è dovuto ad un prolungamento dei termini deciso dalla Commissione europea nell’ambito del bando “Pacchetto giovani” rivolto ai giovani che si insediano per la prima volta in un’azienda agricola.
Di conseguenza la Regione Toscana ha approvato lo scorrimento della graduatoria e dei termini, dando così la possibilità ad altri giovani di ricevere premi a fondo perduto.

Il bando “Aiuto all’avviamento di imprese per giovani agricoltori” dà la possibilità ai giovani fino ai 40 anni di ottenere un premio (a fondo perduto) di 30.000 euro per l’avviamento dell’attività agricola e dei contributi agli investimenti, che diventano 40.000 in caso di insediamenti di aziende in aree montane.
Tra gli interventi finanziabili sono previste le operazioni di efficientamento energetico e la costruzione o ristrutturazione di fabbricati.

La Regione Toscana ha anche annunciato che a luglio 2022 uscirà un nuovo bando per i giovani che intendono avviare un’impresa agricola e costruire il loro futuro in campagna.

Maggiori informazioni sulla pagina dedicata di GiovaniSì al bando

Questo blocco è in errore o mancante. Potresti aver perso dei contenuti, o potresti provare se riesci a abilitare il modulo originale.
Scroll to top of the page