La gestione dei rifiuti in Europa

Aumenta il loro riciclo e l’Italia è il paese più virtuoso

Da uno studio statistico pubblicato in questi giorni da Eurostat, l’ufficio statistico dell’Unione europea, dal 2004 al 2020 la quantità di rifiuti riciclati è aumentata in modo significativo : da 870 milioni di tonnellate nel 2004 a 1.221 milioni di tonnellate nel 2020.
In contemporanea è diminuita la quantità di rifiuti destinati allo smaltimento : da 1.027 milioni di tonnellate nel 2004 a 808 milioni di tonnellate nel 2020.

La gestione e lo smaltimento dei rifiuti può avere un grande impatto ambientale perché causa l'inquinamento dell'aria, dell'acqua e del suolo e per questo l’Unione europea è impegnata a ridurre l'impatto ambientale e sanitario dei rifiuti e a migliorare l'efficienza delle risorse.

Nel dettaglio Eurostat pubblica che nel 2020 sono state prodotte 4,8 tonnellate di rifiuti per abitante dell'UE, per un totale di circa 2.029 milioni di tonnellate di rifiuti i trattati nell'UE nel 2020.

Di questi oltre la metà, il 60 %, è stata trattata in operazioni di recupero cosi’ distinte:
-riciclaggio 39 % del totale dei rifiuti trattati,
-riempimento 15 %
 (operazione di recupero in cui i rifiuti idonei sono utilizzati a fini di bonifica in aree scavate o per scopi ingegneristici nel paesaggio)

-recupero energetico 6 %. 
Il restante 40 % è stato collocato
-in discarica 31 %,
-incenerito senza recupero di energia 1 %
-smaltito in altro modo 8 %.

In sintesi nel 2020 nell'UE il 39,2 % dei rifiuti è stato riciclato e il 31,3 % è stato collocato in discarica.

Esiste una grande differenza fra gli Stati membri sui metodi di trattamento dei rifiuti tra lo smaltimento in discarica e il riciclaggio e su questo l’Italia è lo Stato, tra i 27 paesi UE, che ha il tasso di riciclaggio più alto con l’83%, viene poi il Belgio con il 74 %, dietro la Slovacchia e Lettonia entrambi al 64 %. Invece  lo smaltimento tramite discarica e altro è la categoria di trattamento prevalente per altri paesi: Romania ha valori del 93 % di discarica e 5 % di riciclaggio, Bulgaria 92 % di discarica e 8 % di riciclaggio e Finlandia 84 % di discarica e 10 % di riciclaggio.

La transizione verde della Strategia del Green Deal europeo (che mira entro il 2050  a fare dell’Europa il primo continente climaticamente neutro con zero emissioni nette di gas serra) passa anche da azioni concrete di protezione dell’ambiente come il riciclo dei rifiuti e il rimpiego delle risorse dell’economia circolare a protezione del pianeta e della salute umana.

Ulteriori informazioni sul sito di Eurostat.

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato

Notizie correlate

Scroll to top of the page